LSCV

LSCV

Dal 1883 contro la vivisezione e per i diritti dell'animale

Verbale dell’Assemblea generale della LSCV del 20 aprile 2019 a Avusy

Membri del Comitato presenti :

Luc Fournier (Presidente), Benjamin Frei (vice Presidente), Laurianne Nicoulin (Segretaria del Comitato), Susanne Karagoz.

Membri del Comitato scusati :

Paul Ecoffey

Ordine del giorno :

1. Accoglienza, presentazione del centro di Avusy e del progetto pedagogico
2. Lettura del verbale dell’ultima assemblea
3. Rapporto 2018
4. Rapporto della tesoriera e dei revisori dei conti
5. Discussione e voto sui due rapporti precitati
6. Discussione e voto sulla modifica dell’art. 8, capoverso 1 dello statuto, il cui testo recita: “L’assemblea generale ordinaria si svolge ogni anno tra il 1° marzo e il 30 giugno.”
7. Discussione e voto sulla modifica dell’art. 2 dello statuto, il cui testo recita: “In materia di protezione degli animali, della natura e dell’ambiente, la LSCV persegue in particolare i seguenti obiettivi:”; e sull’aggiunta della lettera h, che ha il tenore seguente: “h) Dedicarsi alla protezione degli animali e della natura, sia sul piano politico che giudiziario, mediante iniziative, referendum, ricorsi, ecc.”
8. Ammissioni/Dimissioni
9. Varie

Apertura dell’Assemblea generale alle ore 14.00

Il Presidente apre la seduta e ringrazia i soci presenti. Non essendo pervenuta alcuna proposta scritta al Comitato, l’Assemblea può svolgersi secondo l’ordine del giorno previsto.

1. Presentazione del centro di Avusy e del progetto pedagogico

Il Presidente spiega che la LSCV ha ricevuto questo terreno come legato in seguito al decesso di una socia di lunga data, la sig.ra Alexandra Vuffray-Pellet. Per omaggiare la sua generosità, il Comitato ha deciso di destinare questo spazio alla protezione degli animali. Il terreno, sito in zona agricola, misura 2’600 m2 e dispone di un’alimentazione in acqua potabile ed elettricità, proveniente da pannelli solari. La sua pianificazione è sufficiente per permettere l’accoglienza degli animali detti da reddito, come capre, pecore, maiali, galline e conigli. In estate alcuni volontari costruiranno recinti e ripari. Lo scopo è quello di renderlo un luogo di sensibilizzazione verso la protezione e i diritti degli animali, destinato principalmente alle nuove generazioni. È prevista l’organizzazione di giornate didattiche per le scuole e l’accoglienza di classi di tutte le età. Bambini ed adolescenti avranno la possibilità di prendersi cura degli animali, di imparare a conoscere i loro bisogni e di rispettare il loro diritto fondamentale di vivere senza essere né sfruttati né uccisi per motivi egoistici. Un orto permetterà inoltre di lavorare la terra e scoprire le meraviglie che ci dona per un’alimentazione vegetale. Sarà possibile cucinare in loco pasti senza prodotti animali sia per i volontari che si occuperanno del posto e degli animali sia per gli alunni in visita. Questo spazio potrà inoltre essere destinato alle riunioni e altre attività dei militanti e dei volontari. La continuità del progetto è garantita dal legato che, oltre al terreno, comprendeva un importo di centinaia di migliaia di franchi.

Suzanne Karagöz chiede chi si occuperà della sorveglianza degli animali. Il Presidente risponde che sarà organizzato un piano con i volontari per garantire una presenza regolare in aggiunta alle cure e alle pulizie mattutine e serali. Saranno inoltre installati dei rilevatori di presenza con invio di sms al fine di intervenire tempestivamente in caso di intrusione volontaria.

2. Lettura del verbale dell’ultima Assemblea

Avendone preso visione sul giornale di giugno 2018, i soci presenti esonerano il Presidente dalla sua lettura e l’accettano.

3. Rapporto 2018

In aggiunta al rapporto pubblicato nel giornale di marzo, la Segretaria del Comitato spiega che l’ECEAE è in piena fase di riorganizzazione a seguito della decisione dell’organizzazione britannica CFI di ritirarsi dalla gestione e di creare una sua entità europea. Questa situazione ha preso tutti alla sprovvista. Di fronte all’urgenza di assicurare il funzionamento dell’ECEAE, Benjamin Frei e Laurianne Nicoulin si sono aggiunti al Comitato direttore. La LSCV ha inoltre assunto una parte della gestione del segretariato. Una riunione si è svolta a Colonia (Germania) dal 20 al 22 marzo, segnatamente per chiarire la contabilità gestita fino ad allora da CFI e conoscere la posizione degli altri membri dell’ECEAE sul futuro della coalizione.

4. Rapporto della Tesoriera e dei revisori dei conti

Laurianne Nicoulin dà lettura del rapporto della Tesoriera e Sarah-Julia Rakotonarivo del rapporto dei revisori dei conti.
Il Presidente presenta inoltre Florence Grimm, nuova contabile della LSCV, e la ringrazia per il suo lavoro.

5. Discussione e votazione dei due rapporti precedenti

Non essendovi domande relativamente ai rapporti, il Presidente propone di votarne l’approvazione: Sì all’unanimità.

6. Discussione e voto sulla modifica dell’art. 8, capoverso 1 dello statuto, il cui testo recita: “L’assemblea generale ordinaria si svolge ogni anno tra il 1° marzo e il 30 giugno.”

Il Presidente ricorda che questa proposta è volta a permettere di organizzare le future Assemblee Generali sul sito d’Avusy. Ma a tal fine è necessario che il clima sia clemente e i mesi di maggio e giugno sarebbero ideali.

Voto: Sì all’unanimità.

7. Discussione e voto sulla modifica dell’art. 2 dello statuto, il cui testo recita: “In materia di protezione degli animali, della natura e dell’ambiente, la LSCV persegue in particolare i seguenti obiettivi:”; e sull’aggiunta della lettera h, che ha il tenore seguente: “h) Dedicarsi alla protezione degli animali e della natura, sia sul piano politico che giudiziario, mediante iniziative, referendum, ricorsi, ecc.”

Il Presidente spiega i casi in cui la LSCV non ha potuto agire contro le decisioni di abbattimento di animali selvaggi, nonostante queste fossero state prese in violazione delle disposizioni legali. La modifica dell’articolo 2 dovrebbe permetterci di agire in maniera più efficace in futuro.

Voto: Sì all’unanimità.

8. Ammissioni / Dimissioni

Alcuna.

9. Varie

In assenza di domande, il Presidente scioglie l’Assemblea generale alle 14.40 e invita i soci presenti a un buffet preparato per l’occasione.

Luc Fournier