LSCV

LSCV

Dal 1883 contro la vivisezione e per i diritti dell'animale

News cosmetici

I test sugli animali per i cosmetici restano vietati nell’Ue

Nella sua sentenza C-592/14 resa il 21 settembre 2016, la Corte di giustizia dell’Unione europea conferma il divieto, sancito dal regolamento n°1223/2009 relativo ai prodotti cosmetici, di importare in seno all’Ue sostanze testate sugli animali.
L’European Federation for Cosmetic Ingredients (EFfCI), associazione professionale che rappresenta i fabbricanti di ingredienti utilizzati

Leggere il resto...

Novità – Una beauty box composta da cosmetici non testati sugli animali e vegan

Magnifico progetto quello lanciato da Jessica, studentessa in diritto e militante animalista : l’ideazione di beauty box Jessie’s in tre formati, mini, semplice o lusso, composte da prodotti cosmetici pour uomo o donna. Per il vostro uso personale o da offrire !
Le spiegazioni sul concetto e sul modo

Leggere il resto...

Test su animali per i prodotti cosmetici prossimamente vietati in Corea del Sud

La Corea del Sud mira al divieto di tutti i test sugli animali per la fabbricazione di prodotti cosmetici nel 2018. Il divieto riguarderà sia i prodotti finiti che gli ingredienti che entrano nella composizione dei prodotti.
Questo tipo di divieto per il momento vige soltanto in seno all’Unione europea,

Leggere il resto...

Leggero allentamento dell’obbligo di test sugli animali per i cosmetici in Cina

Dal 30 giugno 2014, l’amministrazione cinese non esige più test sugli animali per i cosmetici detti « ordinari », come gli shampoo e certi prodotti di cura per la pelle.
I fabbricanti possono, quando è possibile, utilizzare i dati esistenti in tossicologia oppure valutare i prodotti su colture cellulari. Si

Leggere il resto...

Stati Uniti – Fine delle pubblicità menzognere per L’Oréal

Le autorità americane hanno ritenuto che le pubblicità di L’Oréal che vantano le proprietà antiinvecchiamento « scientificamente provate » delle sue creme di marche L’Oréal e Garnier sono una truffa. L’accordo finanziario firmato il 30 giugno 2014 con la Commissione federale del Commercio (FTC), principale autorità americana della concorrenza, permette

Leggere il resto...

Stati Uniti – L’Occitane condannata per pubblicità menzognera

L’Occitane ha accettato di pagare 450’000 dollari per evitare azioni penali negli Stati Uniti per pubblicità menzognera.
L’autorità americana della concorrenza (FTC) precisa che L’Occitane ha infranto la legislazione americana attribuendo false virtù dimagranti ad alcune sue creme. Il principale prodotto messo in causa è la « Crème Allégée Amande », presentata

Leggere il resto...

Divieto dei test sugli animali per i cosmetici – Anche l’Australia e gli USA ci si mettono

Dopo il divieto europeo in vigore da marzo 2013, è il turno di altri Stati di apportare una modifica alla loro legislazione.
Nel marzo 2014, l’Australia ha elaborato una proposta di legge mirata a vietare i test sugli animali nonchè la commercializzazione dei cosmetici che vi hanno fatto ricorso.
Qualche

Leggere il resto...

Lo Stato di Sao Paulo in Brasile vieta i test sugli animali nell’industria dei cosmetici e dei profumi

Il governatore di Sao Paulo ha ratificato una legge che vieta l’utilizzazione di animali, al termine di una serie di riunioni organizzate con militanti della causa animale, rappresentanti dell’industria, veterinari e scienziati. « Abbbiamo ascoltato tutti i settori e deciso di promulgare la legge », ha dichiarato il governatore in

Leggere il resto...

Parlamento Federale – Interpellanza 13.3060

13.3060 – Interpellanza Quadranti Rosmarie (ZH, BDP/PDB)
Sperimentazioni di ingredienti cosmetici sugli animali

Leggere il resto...

La Svizzera, piccola oasi preservata dal divieto !

La normativa europea avrà forse tanti difetti, però ha almeno il pregio di esistere. A questo livello, il nostro paese sembra molto indietro rispetto all’UE.
Le marche di cosmetici che si vedranno vietare la commercializzazione di alcuni loro prodotti potranno continuare a venderli tranquillamente sul mercato svizzero.
A meno che

Leggere il resto...