LSCV

LSCV

Dal 1883 contro la vivisezione e per i diritti dell'animale

Metodi sostitutivi nell’insegnamento

Esercizi ed addestramento per la pratica della chirurgia

I « POP TRAINERS »

I primi modelli finanziati a partire dal 1995 dalla LSCV e che hanno consentito di sostituire completamente gli animali vivi erano i « POP TRAINERS ». Purtroppo, il POP TRAINER a nostro parere presenta l’inconveniente di utilizzare organi di animali (principalmente maiali) provenienti da mattatoi. È vero che, non utilizzati, questi organi sarebbero stati inceneriti. E, quando si ha scelta, è preferibile utilizzare organi provenienti da animali che comunque sono uccisi per il consumo umano, piuttosto che da maiali vivi mantenuti sotto anestesia per molte ore e precedentemente detenuti in sinistri stabulari.

I « BODY FORM »

Apparecchi laparoscopici prodotti dalla ditta Limbs and Things, i BODY FORM sono fabbricati interamente con materiali sintetici. All’interno di un manichino, a dipendenza dall’addestramento da svolgere, vengono disposti diversi organi interscambiabili di fibra sintetica (lattice, plastica) che riproducono la consistenza ed il colore delle viscere umane. Questi dispositivi sono particolarmente idonei per l’utilizzazione in chirurgia digestiva, urologica e ginecologica. L’utilizzazione di BODY FORM è particolarmente interessante per via della qualità dei modelli proposti che riproducono l’anatomia umana e le sue variazioni. Ogni modello presenta inoltre il vantaggio di poter essere utilizzato più volte.

Il modello « PVC-RAT »

Questo modello, interamente in materia sintetica, riproduce l’anatomia dei ratti finora utilizzati negli esercizi di microchirurgia. È commercializzato dalla « Microsurgical Developments Foundation », ditta senza scopo di lucro fondata nel 1990 e basata nei Paesi Bassi.
Questo modello consente di addestrarsi in circa 25 tecniche diverse di microchirurgia, come per esempio le anastomosi, l’inserimento di una cannula, o i trapianti di vasi sanguigni o di organi.

Insegnamento universitario

La situazione attuale

Benchè la LSCV proponga gratuitamente agli istituti pubblici una serie di modelli alternativi (in materia sintetica oppure software informatici) per la formazione degli studenti, migliaia di animali sono tuttora utilizzati ogni anno in Svizzera nelle università, nei politecnici del nostro Paese, e persino in certi licei per i corsi di biologia.
Questi animali, principalmente ratti e rane, sono generalmente uccisi con il solo scopo di praticare dissezioni o estrarre un organo per sottoporlo a diversi esperimenti nell’ambito di esercizi pratici.
Non c’è nessun interesse scientifico a riprodurre incessantemente gli stessi esperimenti, da decine di anni. Sarebbe facile sostituire gli animali in questi esercizi pratici in quanto oggi esistono numerosi modelli alternativi poco costosi e che offrono alte prestazioni, già utilizzati in numerosi atenei all’estero per la formazione degli studenti di biologia e medicina.
A nostro parere, continuare a praticare dissezioni di animali nell’ambito dell’insegnamento ha un unico scopo: preparare lo studente a mettere una certa distanza emotiva da quello che successivamente per alcuni di loro diventerà nè più nè meno che « materiale lavorativo ».

InterNICHE

InterNICHE è una rete internazionale che raggruppa studenti e docenti che militano in favore della sostituzione degli animali nella ricerca e nell’insegnamento.
Fondata nel 1988 con il nome di EuroNICHE, questa rete è stata ribattezzata InterNICHE nel 2000 dopo che ha esteso le proprie attività coinvolgendosi in progetti internazionali. InterNICHE dispone oggi di coordinatori di attività in una trentina di Paesi.
Segue