LSCV

LSCV

Dal 1883 contro la vivisezione e per i diritti dell'animale

Scimmie sotto cocaina all’Università di Friburgo

Dopo l’inalazione forzata di gas di scappamento di diesel cui sono state sottoposte scimmie, è l’Università di Friburgo a destare scalpore. Il SonntagsBlick ha rivelato, il 4 febbraio 2018, che l’Università prevede di mettere primati sotto cocaina. Questo esperimento avrebbe ricevuto l’autorizzazione necessaria e sarebbe in corso di allestimento. Lo studio consisterebbe nel somministrare cocaina a cinque scimmie fino a renderle dipendenti, e successivamente cercare di sviluppare un trattamento curativo, segnatamente facendo ricorso alla stimolazione cerebrale profonda. Stando ai ricercatori, alcuni studi sarebbero già stati svolti con successo su topi.

L’utilizzazione di primati per la ricerca solleva numerosi interrogativi etici, non fosse altro che per via della loro prossimità comportamentale con l’uomo. La loro utilizzazione dovrebbe esigere la massima cautela per evidenti motivi etici.

Come si può pertanto non rimanere allibiti che questo studio sia stato autorizzato nel nostro paese, peggio ancora, che sia stato finanziato da fondi fubblici e si svolga in un’Alta scuola?

Studi volti a capire le dipendenze sono portati avanti da decenni su volontari umani, consumatori o no di prodotti che provocano dipendenza, in particolare cocaina. Procedure non invasive che ricorrono per esempio a imaging cerebrale, sono comunemente utilizzate su questi volontari. Anche procedure più vincolanti e che fanno ricorso alla stimolazione cerebrale profonda – metodo sviluppato da decenni in clinica umana – sono oggetto di studi su volontari umani.

L’autorizzazione rilasciata per questi esperimenti sulle scimmie dall’Università di Friburgo è molto dubbia.
Qual è il loro carattere indispensabile, previsto dalla legislazione in materia di protezione degli animali?
Chi ne ha valutato la pertinenza scientifica ?
I ricercatori dell’Istituto di neurofisiologia dell’Università di Friburgo hanno veramente dimostrato che è impossibile realizzare questi stessi studi su volontari umani ?

L’Università di Friburgo ha la triste consuetudine di svolgere esperimenti crudeli su primati. Un suo progetto recente riguardava la distruzione di zone neuronali tramite la somministrazione di sostanze chimiche per studiare certi disturbi comportamentali. Questa università sottopone primati ad esperimenti fin dal 1975. 23 scimmie sono state utilizzate dall’Istituto di neurofisiologia nel 2016.
A tutt’oggi, che risposte questi studi hanno apportato ai malati ?

La LSCV chiede la massima trasparenza su questo dossier affinchè sia reso pubblico e che si proceda ad una vera valutazione della pertinenza di questi esperimenti e delle loro possibilità di successo.

Esempi di studi svolti su volontari umani con il coinvolgimento di imaging cerbrali, sostanze generatrici di dipendenze, ecc.

Svizzera :
Functional changes of the reward system underlie blunted response to social gaze in cocaine users.
https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/24449854

Francia :
High frequency of intracranial arterial stenosis and cannabis use in ischaemic stroke in the young.
https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/25059999

Italia :
“Parkinson-dementia” diseases: a comparison by double tracer SPECT studies.
http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/19553153

Inghilterra :
Influence of compulsivity of drug abuse on dopaminergic modulation of attentional bias in stimulant dependence.
https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/20530013

Spagna :
Reduced activity in functional networks during reward processing is modulated by abstinence in cocaine addicts.
https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/26610386

Germania :
Dual-isotope SPECT imaging of striatal dopamine: a comparative study between never-treated and haloperidol-treated first-episode schizophrenic patients.
http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/22081145

USA :
Relationship between drug use and prefrontal-associated traits.
https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/12745418

Hippocampal volume mediates the relationship between measures of pre-treatment cocaine use and within-treatment cocaine abstinence.
https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/25115748

Monoamine polygenic liability in health and cocaine dependence: imaging genetics study of aversive processing and associations with depression symptomatology.
https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/24837582

Inghilterra/Italia :
Effects of naltrexone are influenced by childhood adversity during negative emotional processing in addiction recovery.
https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/28267152

Brasile :
Increased electroencephalographic activity in crack-cocaine users visualizing crack cues.
https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/27614336

Luc Fournier