LSCV

LSCV

Dal 1883 contro la vivisezione e per i diritti dell'animale

InterNiche-Rapporto di attività 2015

L’anno 2015 è stato fruttuoso per InterNICHE. La sensibilizzazione alle alternative aumenta grazie all’accesso all’informazione, alle azioni di networking ed alle crescenti capacità della tecnologia che consente di migliorare i metodi di apprendimento e di cogliere le sfide economiche e pratiche delle università alla ricerca di soluzioni sostitutive. E’ in aumento anche la domanda di riforma dei programmi. Tutti questi fattori indicano un progresso sia per i diritti degli animali che per la qualità dell’istruzione e della formazione. Il presente documento descrive una parte delle attività portate avanti da InterNICHE nel 2015, in particolare quelle rese possibili grazie al finanziamento della LSCV.

Attività di InterNICHE per paese

Kenya

L’organizzazione partner Africa Network for Animal Welfare (ANAW) ha allestito, alle fine del 2015, insieme ad InterNICHE, un seminario di portata nazionale destinato ai docenti veterinari. Nick Jukes è intervenuto in qualità di conferenziere ed ha preso parte al programma svoltosi presso l’Università di Egerton. Era accompagnato dal Dott. Fawzy Elnady, venuto dall’Egitto. Una mostra multimediale presentava esempi pratici dei dispositivi pedagogici del sistema di prestito di alternative.

Allorchè all’inizio dell’incontro alcuni relatori presentavano il concetto delle 3R facendo prova di un certo cinismo nei confronti della sostituzione integrale, al termine del seminario sia il rettore dell’Università d’accoglienza che il vice-cancelliere hanno dichiarato di aver cambiato idea. Il vice-cancelliere ha addirittura dichiarato di essere convinto che « il 99 %, se non addirittura il 100 % della sostituzione è effettivamente possibile nell’insegnamento e nella formazione dei veterinari ». Gli studenti intuivano peraltro che il programma di studio sarebbe più interessante in quanto le alternative sono più etiche e possono migliorare l’apprendimento. Sono state filmate alcune interviste con i docenti dell’Università di Egerton ed un altro pioniere delle pratiche alternative dell’Università nazionale di Nairobi. Queste sequenze danno al film « Alternatives in Veterinary Education and Training » la materia che gli mancava sul continente africano.

Serbia

La Dott.ssa Katarina Novakovic continua a promuovere i metodi alternativi, pianificando attività e rispondendo agli sviluppi socio-politici tramite azioni mirate sul piano tanto locale che nazionale. Si avvale delle risorse della rete InterNICHE per numerosi progetti:
– disamina della legge sulla protezione degli animali e analisi della necessità di adattarla alla legislazione dell’Unione europea;
– azioni di sensibilizzazione presso non-specialisti riuniti in comitati d’etica aiutandoli a capire gli esperimenti che sono chiamati a valutare ed informandoli sulle possibili alternative, la legislazione ed il controllo degli impianti;
– realizzazione di un’indagine sui principali attori dei laboratori serbi in campo animale (quanti animali sono utilizzati e con quale obiettivo) ;
– lavoro a livello nazionale, in seno al Consiglio di etica, alla ricerca di alternative, apportando un sostegno giuridico alle prese di decisione e valutando gli esperimenti invasivi, in particolare nel campo dell’insegnamento – dove un certo numero di sperimentazioni sono svolte senza autorizzazione;
– azioni di pressione in seno alle università a favore dell’utilizzazione di alternative ;
– collaborazione con una scuola elementare progressista per l’utilizzazione di un software di dissezione dei pesci, delle rane e dei piccioni tavolta manipolati nelle classi di biologia del paese.

Germania

La Dott.ssa Astrid Schmidt ha prestato alternative alla dissezione agli studenti di biologia, ai tirocinanti dei corsi di terzo ciclo di sperimentazione animale ed alla formazione professionale dei tecnici in medicina e biologia. Lo sviluppo del movimento vegan nel paese sembra indurre i docenti ad accettare il cambiamento dei loro studenti che rivendicano il diritto all’obiezione di coscienza davanti al maltrattamento degli animali nell’insegnamento.

In Norvegia, progredisce la lotta contro la pratica della chirurgia militare sui maiali da quando un numero crescente di collettivi e di individui, compreso il contatto nazionale di InterNICHE, la Dott.ssa Siri Martinsen, e l’organizzazione per i diritti degli animali NOAH, l’hanno pubblicamente condannata. La Dott.ssa Martinsen e NOAH continuano a dispensare agli studenti assistenti veterinari un corso ad hoc dedicato alle alternative. Hanno inoltre dato conferenze agli studenti veterinari norvegesi all’estero, informandoli su alternative e istruzione, e prodigando consigli agli studenti che vogliono opporsi alla sperimentazione animale.
Sul piano politico, sono state portate avanti azioni in favore dell’attuazione in Norvegia della direttiva europea sulla sperimentazione animale – che comprende l’istruzione – e che solleva un problema ricorrente: l’impiego di esperti o di comitati di etica continua a mancare di trasparenza.

Portogallo

Mariana Vieira Crespo ha preso parte all’organizzazione della 2a Conferenza internazionale sulle alternative alla sperimentazione animale. Pur non avendo affrontato la tematica dell’insegnamento, la conferenza è stata un evento di grande portata che per la prima volta ha attirato l’attenzione dei media sulla questione più ampia delle alternative. Oggi Mariana è la nuova responsabile incaricata del sistema internazionale di prestito di alternative di InterNICHE.

Ucraina

Dmitry Leporsky ha portato avanti le trattative con sei università e moltiplicato gli accordi per sostituire i maltrattamenti animali con alternative. A Minsk (Bielorussia), ha preso la parola nel corso di una conferenza internazionale sulla bioetica, il cui secondo giorno era dedicato all’istruzione senza crudeltà. Peraltro nuovi partner in Russia, Vadim Danko e Maksim Kolonok anche loro presenti alla conferenza, partecipano ad una campagna più vasta aiutando a produrre nuovi software in fisiopatologia, con il sostegno di un certo numero di docenti. Otto moduli su quindici sono già pronti. Inoltre Vadim e Maksim assemblano computer a partire da pezzi di occasione affinchè le università russe possano dotarsi di strumenti informatici al minor costo, nell’ambito di eventuali nuovi accordi in favore della sostituzione. La prima donazione di questi PC è stata fatta all’Università statale di Altai in Siberia, al dipartimento di zoologia e di fisiologia.

Iran

In partenariato con l’Associazione Iraniana Antivivisection (IAVA), il Dr Ramak Roshanaie ha proposto una mostra multimediale e presentato alternative pedagogiche, nel corso del 10o Congresso degli studenti di medicina veterinaria iraniana. Hanno peraltro allestito un workshop sull’educazione umana presso l’Università veterinaria di Zâbol. IAVA è anche riuscita ad impedire lo svolgimento di gravi esperimenti di fisiologia presso l’Università di Zâbol ed ha ricompensato una scuola che non pratica nè la dissezione nè la vivisezione, facendole dono di un insieme di software di anatomia sulla rana, il ratto ed il gattuccio.

Egitto

Il Dr Fawzy Elnady della facoltà di medicina veterinaria dell’Università del Cairo, ha messo a punto il suo nuovo metodo di conservazione, la Tecnica Elnady. Si sono dunque potuti utilizzare modelli preservati con questo metodo, per insegnare l’anatomia e determinate competenze cliniche e tecniche di chirurgia, e questo grazie alla flessibilità dei modelli. Inoltre ha pubblicato sulla rivista delle alternative scientifiche ALTEX un articolo in cui presenta dettagliatamente la sua tecnica.

Canada

Un poster universitario intitolato « The Impact of Alternatives to Harmful Animal Use on Animals Research, Testing and Society » (Impatto delle alternative sull’utilizzazione nefasta degli animali nella ricerca animale, test e società) è stato realizzato dal Dr Olivier Berreville, e presentato alla Conferenza nazionale della Federazione delle società canadesi di assistenza agli animali. Il Dr Berreville ha tenuto una serie di conferenze in Colombia Britannica, nonchè presentazioni all’Università Simon Fraser e all’Università della Colombia Britannica (UBC). La sua azione è proseguita in Colombia Britannica con la campagna « Stop UBC Animal Research » per la fine dei maltrattamenti degli animali nella ricerca presso l’UBC. Oggi milita anche contro la sperimentazione animale nell’educazione, in collaborazione con InterNICHE. Diversi gruppi della
Colombia Britannica si sono uniti per portare avanti una campagna intesa a vietare la dissezione dei conigli e dei gatti presso il Langara Community College.
Oltre 200 persone, principalmente futuri docenti, hanno utilizzato diverse alternative messe a disposizione dal sistema di prestito di InterNICHE, nel corso di un workshop presso la Queen’s University dell’Ontario. Sono state peraltro inviate risorse, vettori di un messaggio in favore della sostituzione, alla conferenza dell’Association canadienne pour la science des animaux de laboratoire (ACSAL) a Ottawa, destinate alle persone fortemente coinvolte nella sperimentazione animale.

Perù

I partner di InterNICHE, Unidos por los Animales (UPA), hanno preso parte alla formazione dei vigili del fuoco ai primi soccorsi per animali, con dotazioni che comprendevano tra l’altro i manichini di addestramento veterinario del sistema di prestito di alternative InterNICHE/UPA.

Liberia

Un’università si interessa all’allestimento di uno spazio multimediale con offerta di alternative. Questo interesse è suscitato dal successo del partner di InterNICHE, la Liberia Animal Welfare & Conservation Society (LAWCS), nella promozione di un’alternativa alle dissezioni delle rane.

Sudafrica

Il partner di InterNICHE, la NSPCA, continua ad incoraggiare il ricorso alle alternative ed ha lavorato insieme agli istituti per agevolare il finanziamento di importanti dotazioni di formazione veterinaria ed in chirurgia laparoscopica. Questo programma di sensibilizzazione e di formazione poggia sulla sostituzione di diverse migliaia di animali condannati alla dissezione nelle classi di biologia, in seguito al seminario InterNICHE / NSPCA del 2012.

Taiwan

La Life Conservationist Association (LCA) traduce in cinese tradizionale i discorsi di InterNICHE ed i siti web dedicati alle alternative specifiche. Queste informazioni hanno peraltro arricchito i dati nel campo della ricerca sugli animali da laboratorio ed un laboratorio nazionale potrebbe acquistare il POP-trainer per la formazione senza sperimentazione animale. Nel 2016, la LCA porterà avanti una campagna volta a promuovere le alternative presso la Scuola veterinaria dell’Università nazionale di Taiwan.

India

La University Grants Commission (UGC) centralizza il finanziamento delle università e partecipa all’allestimento del programma nazionale indiano. Nel 2010, la Commissione ha raccomandato di interrompere le dissezioni nei corsi pratici di zoologia e le ha vietate nel corso del 2014. Circa metà dei 60 milioni di animali uccisi ogni anno per la dissezione in zoologia è stata probabilmente salvata grazie a questa sostituzione, la più importante nella storia dell’insegnamento.

Azioni previste nel 2016

Gli inviti ricevuti a tutt’oggi per seminari organizzati nel 2016 riguardano anzitutto una mostra multimediale delle alternative nell’ambito della conferenza nazionale per i ricercatori, che si terrà in aprile in Danimarca, in occasione della giornata mondiale per gli animali da laboratorio. Siamo peraltro stati invitati a co-organizzare un seminario nazionale ed una formazione in Croazia. Questo programma regionale di sensibilizzazione includerà probabilmente uno spostamento in Serbia. Due conferenze di portata nazionale sono programmate in India, una sull’istruzione, la ricerca ed i test, l’altra sulle alternative nel campo della medicina, dell’istruzione e della formazione. InterNICHE parteciperà a questo programma e proporrà presentazioni, una formazione ed una mostra multimediale. Vi sarà sicuramente uno spostamento in Georgia grazie ai contatti stabiliti da Dmitry Leporsky e tenuto conto delle possibilità di estendere l’esperienza ucraina ad altri paesi.

Il film sulle alternative veterinarie (Alternatives in Veterinary Education and Training) comporta ora sequenze supplementari registrate in Kenya per la promozione della sostituzione integrale della sperimentazione animale. Questo nuovo contenuto riveste un’importanza capitale, per via dell’impatto che dovrebbe avere su tutto il continente ed in altri paesi in fase di sviluppo. Sono necessarie ulteriori riprese negli Stati Uniti ed altrove, ed è pertanto fondamentale ottenere fondi supplementari per portare avanti questa produzione costosa. Il lancio del film è previsto nel 2016, ma alcune clip saranno presentate in anteprima.

Per quanto riguarda l’accesso all’informazione, le banche dati sulle alternative e gli studi di InterNICHE sono stati arricchiti ed ampliati nel 2015. La banca di caricamento tuttora in corso di allestimento off line dovrebbe essere operativa nel 2016. Continuiamo ad individuare ed invitare autori a contribuire all’opera « Book of 100 Case Studies of 100 % Remplacement » e la maggior parte dei capitoli saranno ultimati quest’anno.

Nel 2016, i fondi concessi dalla LSCV a InterNICHE saranno versati nel bilancio generale e devoluti allo sviluppo dei grandi progetti in corso di allestimento. Consentiranno peraltro di aiutare i contatti nazionali ed i partner di InterNICHE nelle loro azioni, alfine di promuovere e porre in opera alternative in tutto il mondo. Il sostegno della LSCV è primordiale per il nostro operato ed è apprezzato al suo giusto valore.

Cordiali saluti.

Nick Jukes

Luc Fournier