LSCV

LSCV

Dal 1883 contro la vivisezione e per i diritti dell'animale

Lo Stato di Sao Paulo in Brasile vieta i test sugli animali nell’industria dei cosmetici e dei profumi

Il governatore di Sao Paulo ha ratificato una legge che vieta l’utilizzazione di animali, al termine di una serie di riunioni organizzate con militanti della causa animale, rappresentanti dell’industria, veterinari e scienziati. « Abbbiamo ascoltato tutti i settori e deciso di promulgare la legge », ha dichiarato il governatore in un comunicato alla stampa.
E’ prevista una multa di un milione di real, l’equivalente di circa CHF 370’000.-, in caso di violazione della legge. In caso di recidiva, l’importo della multa dovrebbe essere raddoppiato e si potrebbe parlare di reato.

Nell’ottobre 2013, un gruppo di militanti era riuscito ad entrare in un laboratorio situato a 60 km da Sao Paulo ed a liberare i 200 cani utilizzati per test farmaceutici.
I beagle erano rasati, alcui mutilati ed uno di loro era stato rinvenuto congelato nell’azoto liquido. Il laboratorio farmaceutico « Institut Royal » aveva annunciato la propria chiusura tre settimane dopo « ponendo termine a 10 anni di ricerche » per via delle « perdite ingenti ed irreparabili nonchè dei danni provocati dall’invasione ».

Luc Fournier