DE | FR

search


Kontakt
maps

Links


Fr


De

5-6 dicembre 2014 - Telethon

Telethon e sofferenze animali

Per questa 27a edizione svizzera del Telethon, un pensiero anche per gli animali sottoposti ad esperimenti. Non li si vede mai. Eppure sono loro che saranno resi malati grazie alla generosità del pubblico.

Dove vanno i doni?

In Svizzera nel 2013 sono stati raccolti oltre CHF 2 milioni. Di cui metà dedicati all’organizzazione del Telethon (!), l’altra alla ricerca. Quale tipo di ricerca? Il sito Internet del Telethon che non si complica la vita con i dettagli, salta direttamente al descrittivo degli studi clinici condotti sui pazienti. Occultando volutamente la fase più importante, ossia quella che coinvolge l’animale.
Per conoscere gli studi condotti su questi ultimi, bisogna consultare le pubblicazioni dei principali organi destinatari, come la Fondazione svizzera di Ricerca sulle Malattie Muscolari. Poi sovrapporre le informazioni a quelle contenute nei rapporti di attività del Telethon. Trasparenza…

In Svizzera, la maggior parte degli studi sono svolti su animali, principalmente roditori, oppure cellule di roditori. Perchè non cellule umane? Mistero. Con i doni ricevuti nel 2013, sono stati lanciati quattro progetti nel campo delle malattie neuromuscolari. Due all’università di Ginevra, uno all’università di Berna ed uno a Basilea. Un finanziamento ha peraltro sostenuto un progetto nel campo della mucoviscidosi all’università di Zurigo.

Cani resi miopatici

Ma queste ricerche finanziate dal Telethon non utilizzano soltanto roditori. Nell’ambito della sua tesi sulla sperimentazione animale, la giornalista francese Audrey Jougla ha potuto seguire il lavoro di diversi istituti, tra cui la Scuola veterinaria di Maisons-Alfort di Parigi che utilizza cani resi miopatici per la ricerca. Uno dei pratici dichiarava, con tono umoristico, che non vorrebbe essere « al loro posto ». Lo si capisce. I cani non riescono più ad alimentarsi e vivono con una sonda per essere nutriti. Hanno difficoltà respiratorie e si muovono con difficoltà. Alcuni cuccioli sembrano degli automi, fanno soltanto qualche passo poi si immobilizzano, trafelati.

Nel 2012, il Telethon svizzero vendeva delle mascotte all’effigie dei cani golden retriever. Quante delle persone che hanno sborsato CHF 15.- per queste peluche sapevano che questo animale è la razza preferita per svolgere sperimentazioni in laboratorio sulla miopatia ? La mascotte « Jim » aveva almeno la fortuna di posare seduto.

. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

CEDS - Centro di allevamento della tenuta
delle Souche
s

I cani miopatici utilizzati dalla Scuola veterinaria di Maisons-Alfort provengono tutti dal CEDS, situato in Francia a Mézilles, un paesino dell’Yonne, vicino a Auxerre. Questo allevamento nelle mani della famiglia Carré è in attività dalla fine degli anni 1980. Si tratta del più importante fornitore francese di cani per i laboratori.
All’origine, il sito è stato concepito per detenere 500 riproduttrici e la loro prole. Diverse migliaia di cani sono venduti ogni anno. Quelli che non trovano acquirente o i riproduttori vecchi sono eliminati e bruciati sul posto. I cani sono venduti tra 4 mesi ed un anno ai laboratori, principalmente per studi di tossicologia. Il CEDS produce anche cani Golden Retriever Myopathe Duchenne (GRMD), ossia cani geneticamente portatori di questa malattia.

Da quando questo canile è stato accusato di maltrattamenti nel 2010, ogni anno si svolgono manifestazioni che raggruppano associazioni e militanti per obbligare questo allevamento a chiudere i battenti. Stando a Jean-Claude Witrant, un ex impiegato del canile per cinque anni, era severamente vietato accarezzare i cani per evitare che si affezionassero.

http://www.fermons-le-ceds.org/

. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .


Tratto da una tesi realizzata presso la Scuola nazionale Veterinaria di Alfort, Maisons-Alfort, Parigi (F)

Scuola delle Scienze della vita e della salute – SVS 402 Dottorato in fisiopatologia, Inès BARTHELEMY

Sviluppo di strumenti di valutazione di un modello pre-clinico di  Distrofia Muscolare di Duchenne, il cane GRMD.

Tesi sostenuta il 17dicembre 2010

Ringraziamenti

A tutto il team del CEDS, Nathalie, Franck, Cécile, David, i signori Carré, e tutti gli altri... per il loro lavoro e la produzione di cani GRMD in questi ultimi anni, grazie a cui questo lavoro ha potuto essere svolto, con un numero sufficiente di cani.

(…) Soltanto 10 cani GRMD dei 24 inclusi hanno potuto essere seguiti fino all’età di 9 mesi. Tra gli altri 14, 10 hanno completamente perso la locomozione prima dell’età di 6 mesi ed hanno dovuto essere eutanasiati perchè in decubito permanente. Due degli altri quattro animali (Ercule e Dlire) sono morti di broncopolmonite poco prima della fine dello studio. Il cane Dmo è morto all’età di 5 mesi, di complicazioni digestive legate all’impegno del duodeno attraverso lo iato esofageto, dopo riduzione chirurgica di un’ernia iatale con impegno dello stomaco. L’ultimo cane, ET, è morto in seguito ad un arresto cardio-respiratorio in fase di induzione dell’anestesia nel corso della quale si sarebbe dovuto inserire un tubo di gastrostomia. Questa misura, volta a garantire la corretta alimentazione degli animali, è stata peraltro presa per 14 dei 24 cani, tra cui 9 dei 10 cani che avevano perso la locomozione.

https://tel.archives-ouvertes.fr/file/index/docid/630718/filename/th2010PEST0012-2.pdf

 


Iscrivetevi alla nostra

..................................

Con quale alimento nutrite il vostro cane o gatto?

Esistono marche di alimenti non testati sugli animali
»» Segue

..................................

Quale giustificazione alla sperimentazione animale ?
»» Segue

..................................

Sperimentazione animale o metodo di sostituzione?
Con fondi sufficienti e la possibilità per i ricercatori di poter portare avanti una carriera scientifica senza animali, la ricerca medica farebbe progressi rapidi spettacolari. »» Segue

..................................

L'animale non è il modello biologico dell'uomo
Prova clinica di un nuovo farmaco: 6 uomini in ospedale.
»» Segue

..................................

Pubblicare o morire
Un sistema che non favorisce l'innovazione. »» Segue

..................................

Truffa delle pubblicazioni scientifiche
Se vogliono ottenere fondi, gli scienziati che operano negli istituti pubblici devono regolarmente pubblicare i loro lavori su riviste scientifiche.
»» Segue

..................................

Le università e la sperimentazione animale
»» Segue

..................................