DE | FR

search


Kontakt
maps

Links


Fr


De

Maggio 2014 - Nestlé all’EPFL

Chi paga comanda

Stupefazione sulla stampa in seguito alla pubblicazione forzata da parte dell’Incaricato federale per la protezione dei dati, del contratto di sponsoring che lega la Nestlé alla Scuola politecnica federale di Losanna (EPFL).

Dal 2006, la multinazionale vodese cofinanzia fino a CHF 5 milioni annui, due cattedre in seno all’EPFL di insegnamento della « relazione tra alimentazione e cervello ».
« I docenti avranno totale libertà accademica e di pubblicazione » assicurava l’EPFL alla firma del contratto. La messa on-line del contratto rivela che la nomina dei docenti deve essere sottoposta alla Nestlé per approvazione !
Imbarazzata, l’EPFL fa l’indifferente. Ma come, si sarebbe un problema ? «Nestlé è stata molto flessibile e amabile nel corso del processo di assunzione » rassicura il portavoce dell’EPFL, garantendo che si tratta di una « pratica abituale », che « non minaccia l’indipendenza degli scienziati, cosa che gli scienziati confermano ». Meno male. Non si morde la mano del padrone.

Ricordiamo che gli studi portati avanti dalla Nestlé all’EPFL mirano a consacrare la necessità di ricorrere ad un sacco di integratori alimentari – se possibile prodotti dalla multinazionale – per motivi di salute pubblica. « E’ meglio anticipare i problemi di salute e trovare prodotti che per esempio possono lottare contro l’Alzheimer o i problemi di invecchiamento. E se sono rimborsati, tanto vale che lo siano quando non si è malati » annunciava in settembre 2010 il Presidente della Nestlé Peter Brabeck.
Da anni, si contano a migliaia gli animali che si vedono infliggere un sacco di malattie tramite iniezioni, chirurgia o ingerimento di prodotti chimici, prima di essere imbottiti di integratori alimentari con la speranza che i finanziamenti finiscano con l’arrivare a forza di esperimentare di tutto e di più.

Le Alte scuole vivono della loro notorietà, in grandissima parte dipendente dal numero di pubblicazioni scientifiche che i suoi ricercatori producono e dai fondi privati esterni che attirano. Se non c’è più notorietà, finiscono i finanziamenti pubblici. All’EPFL non importa contribuire alla produzione di studi pietosi. Finanto che i soldi entrano e le pubblicazioni escono, è l’unica cosa che conta.


Iscrivetevi alla nostra

..................................

Con quale alimento nutrite il vostro cane o gatto?

Esistono marche di alimenti non testati sugli animali
»» Segue

..................................

Quale giustificazione alla sperimentazione animale ?
»» Segue

..................................

Sperimentazione animale o metodo di sostituzione?
Con fondi sufficienti e la possibilità per i ricercatori di poter portare avanti una carriera scientifica senza animali, la ricerca medica farebbe progressi rapidi spettacolari. »» Segue

..................................

L'animale non è il modello biologico dell'uomo
Prova clinica di un nuovo farmaco: 6 uomini in ospedale.
»» Segue

..................................

Pubblicare o morire
Un sistema che non favorisce l'innovazione. »» Segue

..................................

Truffa delle pubblicazioni scientifiche
Se vogliono ottenere fondi, gli scienziati che operano negli istituti pubblici devono regolarmente pubblicare i loro lavori su riviste scientifiche.
»» Segue

..................................

Le università e la sperimentazione animale
»» Segue

..................................