DE | FR

search


Kontakt
maps

Links


Fr


De

Seguito della nostra petizione « CAMPUS BIOTECH - Per un centro di eccellenza dedicato allo sviluppo di nuovi metodi sostitutivi »

Audizione della LSCV

In seguito al deposito di 5’105 firme della nostra petizione lo scorso luglio, Luc Fournier, vice-presidente della LSCV, è stato sentito il 29 settembre 2014 dalla commissione delle petizioni del Gran Consiglio ginevrino.

Diversi deputati sembravano interessati dal progetto e dal potenziale dei metodi sostitutivi. Il seguito dirà se questo interesse sarà stato sufficiente per indurre un vero cambiamento di paradigma. Non ci aspettiamo una rivoluzione, ma ogni pietra serve a costruire la strada.

Il Consiglio di Stato ginevrino prende posizione. O no

Ricevuta il 1°ottobre 2014, la risposta del Consiglio di Stato alla nostra petizione trabocca di luoghi comuni, allineandosi molto disciplinatamente dietro le spiegazioni dell’Università di Ginevra. A meno che non sia l’università stessa ad aver redatto la risposta in sua vece.

Il CS ci assicura che l’Università « prosegue gli sforzi per migliorare le tecniche sperimentali che consentono la realizzazione di esperimenti non invasivi e la riduzione del numero di animali utilizzati », citando come esempio i 6 milioni di franchi investiti nella « piattaforma di fenotipazione del piccolo animale della facoltà di medicina ».
In che modo questa piattaforma che permette di produrre animali transgenici per i ricercatori di UNIGE sarebbe una prova di buona volontà nel campo delle alternative rimane un mistero. Effettivamente porre in opera una metodologia che consenta di produrre stirpi transgeniche eliminando meno animali per la loro produzione è una « riduzione » del numero di animali utilizzati. Ma in questo caso, si tratta soprattuto per UNIGE di fare in modo che la produzione di animali transgenici costi meno caro. E’ una questione di economia, non di etica.

Protezione degli animali, 3R : il Consiglio di Stato confonde tutto

Il CS prosegue: « Le università di Berna e Ginevra sono le uniche in Svizzera ad aver allestito una cattedra dedicata alla protezione degli animali ed alla ricerca 3R (alternativa) ».
Qui il CS si sbaglia. Berna ha istituito una cattedra di protezione degli animali e UNIGE una cattedra 3R, che sono due cose diverse.
Una cattedra 3R ad UNIGE ? Sì, e non costa un centesimo ad UNIGE ! Inaugurata nel marzo 2009, questa cattedra è finanziata al 100% da fondi provenienti da fondazioni ed organismi di protezione degli animali. Ciliegina sulla torta : la LSCV ha co-finanziato questa cattedra dal 2009 al 2013. Allora il CS ha una bella faccia di tolla quando prende una cattedra che abbiamo in parte finanziato come esempio per dimostrare le buone disposizioni di UNIGE.

Un progetto innovativo di UNIGE. Che non è suo

Il CS scrive anche che un « futuro progetto del Campus Biotech svilupperà sistemi miniaturizzati che consentono di ricostituire organi in vitro ».
Questo progetto esiste già ed è realizzato presso l’HEPIA, la « Haute Ecole du paysage, d'ingénierie et d'architecture » di Ginevra che non è legata ad UNIGE. Se il laboratorio interessato si trasferisce sul Campus Biotech, sarà soltanto per la continuità di un progetto ma non si tratterà di un’innovazione. Ed anche se UNIGE fosse disposta a distribuire qualche soldo per questa ricerca, non per questo diventerebbe un progetto di UNIGE.



La sperimentazione animale – aspiratore di fondi pubblici

Lo scorso aprile, UNIGE ha dichiarato di utilizzare sui fondi propri CHF 7 milioni per la sperimentazione animale e CHF 300'000.- per i metodi sostitutivi.
Il CS ci informa nella sua lettera che gli stabulari costano CHF 5,5 milioni a UNIGE.

Anche se le somme annunciate per la sperimentazione animale sembrano chiaramente sottovalutate, questo rappresenta comunque CHF 12,5 milioni per la sperimentazione animale a fronte di CHF 300'000.- per le alternative !
La risposta del CS ci conforta nell’idea che senza un calcio nel sedere, i  padreterni delle facoltà di scienze e medicina di UNIGE continueranno a prendersi gioco di tutti noi.

 


Iscrivetevi alla nostra

..................................

Con quale alimento nutrite il vostro cane o gatto?

Esistono marche di alimenti non testati sugli animali
»» Segue

..................................

Quale giustificazione alla sperimentazione animale ?
»» Segue

..................................

Sperimentazione animale o metodo di sostituzione?
Con fondi sufficienti e la possibilità per i ricercatori di poter portare avanti una carriera scientifica senza animali, la ricerca medica farebbe progressi rapidi spettacolari. »» Segue

..................................

L'animale non è il modello biologico dell'uomo
Prova clinica di un nuovo farmaco: 6 uomini in ospedale.
»» Segue

..................................

Pubblicare o morire
Un sistema che non favorisce l'innovazione. »» Segue

..................................

Truffa delle pubblicazioni scientifiche
Se vogliono ottenere fondi, gli scienziati che operano negli istituti pubblici devono regolarmente pubblicare i loro lavori su riviste scientifiche.
»» Segue

..................................

Le università e la sperimentazione animale
»» Segue

..................................