DE | FR

search


Kontakt
maps

Links


Fr


De

28 novembre 2013

Quanto costano ai contribuenti le sperimentazioni animali svolte dall’Università di Ginevra?

E quanto per i futuri esperimenti svolti sul Campus Biotech ?

Il Consiglio di Stato di Ginevra rifiuta di comunicare le cifre.

Le somme sono a tal punto indecenti che il Consiglio di Stato preferisce tenerle segrete ? Interpellato il 30 settembre 2013, il Consiglio di Stato avrà impiegato praticamente due mesi per formulare una non-risposta. Motivo : Il rettorato sarebbe « responsabile della gestione e della destinazione delle risorse che gli sono elargite tramite finanziamenti pubblici ».

Il cantone versa ogni anno CHF 500 milioni all’UNIGE. La pratica della sperimentazione animale aumenta ogni anno nelle nostre Alte scuole (+8% nel 2012).
Il rettore Jean-Dominique Vassalli ha fatto tutta la sua carriera accademica nel campo della sperimentazione animale, motivo per cui la questione del finanziamento pubblico dedicato alla ricerca sugli animali merita un dibattito pubblico.

1) Costo di funzionamento dei centri universitari di detenzione di animali da laboratorio

L’UNIGE detiene circa 40'000 animali nei suoi centri situati sui siti della Facoltà di medicina, della Facoltà delle scienze e dell’Ospedale cantonale. Nel 2009 il controllo federale delle finanze ha stimato che la detenzione di 40'000 animali induce un costo di CHF 10 milioni per i contribuenti.

Domanda: Quanto costa al cantone di Ginevra (compresi i fondi pubblici elargiti all’UNIGE) la gestione dei centri di detenzione di animali da laboratorio dell’Università di Ginevra ?

L’UNIGE ha ottenuto la creazione di un nuovo centro con l’estensione del Centro medico universitario (CMU) che le permetterà entro il 2015 di raddoppiare il numero di animali detenuti, che passeranno pertanto da 15'000 a 30'000. Il budget per la costruzione di tutta la struttura è di CHF 149 milioni.

Domanda: Qual è il costo della costruzione e dell’allestimento del nuovo centro di detenzione di animali da laboratorio del CMU, e quale sarà l’importo a carico del cantone di Ginevra ?
A quale importo annuo è stato stimato il costo di funzionamento di questo nuovo centro (stipendi, gestione, infrastrutture, ecc.) ?

2) Sperimentazioni animali e fondi pubblici

Ogni anno circa 50’000 animali sono utilizzati nelle sperimentazioni nel cantone di Ginevra.
Diverse centinaia di esperimenti sono in corso ogni anno, di cui gran parte sono eseguiti dall’Università e dall’Ospedale cantonale. Questi studi costano decine di milioni di franchi ai contribuenti ginevrini, in particolare in remunerazioni.
Al contrario, il sostegno allo sviluppo dei nuovi metodi che consentono la sostituzione degli animali per la ricerca, è praticamente inesistente in seno all’UNIGE.

Domanda: Qual è l’importo dei finanziamenti pubblici stanziati dal cantone e dall’UNIGE per progetti che comportano sperimentazioni animali a fronte dello sviluppo di nuovi metodi sostitutivi?
L’UNIGE finanzia direttamente progetti mirati alla sostituzione o alla riduzione del numero di animali per la ricerca medica? Se sì, per quanti progetti e per quale importo?

Nella sua risposta, il Consigio di Stato afferma che l’Università « si impegna a proseguire gli sforzi nel miglioramento delle tecniche sperimentali ». Allorchè questo istituto infrange le disposizioni legali in materia di detenzione dei suoi animali da laboratorio !

Non esiste il minimo sostegno reale ai metodi sostitutivi da parte del rettorato. L’assenza di una risposta fattuale è una chiara dimostrazione della sua inerzia in questo campo.

Esigiamo trasparenza quanto all’utilizzazione dei fondi pubblici da parte delle nostre Alte scuole.

Il Consiglio di Stato invoca la legge sull’Università (C 1 30) per scaricarsi di qualsiasi responsabilità quanto all’esplosione dei costi indotti dalla pratica della sperimentazione animale portata avanti dall’UNIGE.

Eppure la legge C 1 30 dispone quanto segue:

Ogni quattro anni, lo Stato e l’università negoziano gli obiettivi assegnati all’università, le modalità che quest’ultima  intende porre in opera per raggiungerli, i metodi ed i criteri che consentono di determinare se questi obiettivi sono stati conseguiti (art.21, cpv 1).
La convenzione di obiettivi è assoggettata alla ratifica del Gran Consiglio sotto forma di legge (art.21, cpv 3).

L’assenza di sostegno ai metodi sostitutivi ed il finanziamento massiccio di sperimentazioni animali sono una scelta dell’UNIGE, la cui responsabilità incombe anche al Consiglio di Stato.

. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

Fonti:

1) Lettere della LSCV indirizzate il 30 settembre 2013 ai Consiglieri di Stato David Hiller (Dipartimento delle finanze) e Charles Beer (Dipartimento della pubblica istruzione)

2) Risposta del 21 novembre 2013 di Charles Beer per il Consiglio di Stato

. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

Articoli correlati :
»» Per un centro di eccellenza dedicato allo sviluppo di nuovi metodi sostitutivi
»» Comunicato stampa, CAMPUS BIOTECH - Un nuovo progetto per il bacino lemanico

 


Iscrivetevi alla nostra

..................................

Con quale alimento nutrite il vostro cane o gatto?

Esistono marche di alimenti non testati sugli animali
»» Segue

..................................

Quale giustificazione alla sperimentazione animale ?
»» Segue

..................................

Sperimentazione animale o metodo di sostituzione?
Con fondi sufficienti e la possibilità per i ricercatori di poter portare avanti una carriera scientifica senza animali, la ricerca medica farebbe progressi rapidi spettacolari. »» Segue

..................................

L'animale non è il modello biologico dell'uomo
Prova clinica di un nuovo farmaco: 6 uomini in ospedale.
»» Segue

..................................

Pubblicare o morire
Un sistema che non favorisce l'innovazione. »» Segue

..................................

Truffa delle pubblicazioni scientifiche
Se vogliono ottenere fondi, gli scienziati che operano negli istituti pubblici devono regolarmente pubblicare i loro lavori su riviste scientifiche.
»» Segue

..................................

Le università e la sperimentazione animale
»» Segue

..................................