DE | FR

search


Kontakt
maps

Links


Fr


De

Resoconto della conferenza del 30 aprile 2014 all’Università di Ginevra (UNIGE)

Sperimentazione nella ricerca : Modello animale o metodi alternativi ?

Organizzata da un gruppo di studenti di UNIGE iscritti a diverse facoltà, la conferenza si è svolta in una sala gremita da oltre 200 persone.Quattro oratori sono stati invitati a prendere la parola. I ricercatori Denis Duboule e Pierre Cosson rappresentavano il rettorato di UNIGE, Samuel Constant rappresentava la ditta Epithelix, specializzata nello sviluppo dei metodi alternativi, ed il Dott. Vet. André Menache, la LSCV.

Tema della conferenza: l’animale è un buon modello di studio per l’uomo ? Sarebbe possibile sostituire gli animali per la ricerca, e se sì, in che modo ? E qual è il coinvolgimento di UNIGE in questo campo ?

L’università aveva dichiarato nel dicembre 2013 di finanziare, sui fondi propri, la sperimentazione animale per un totale di CHF 7 milioni, a fronte di soli CHF 300'000.- per i metodi di sostituzione (metodi alternativi).
La Confederazione dal canto suo stanzia ogni anno un centinaio di milioni di franchi per la sperimentazione animale e soltanto CHF 400'000.- per le alternative.
L’assenza di sostegno finanziario concesso ai metodi di sostituzione è dovuto al loro debole potenziale oppure il sistema di ricerca in atto non favorisce la pratica della sperimentazione animale ?
Se sì, perchè ?

L’incontro si preannunciava interessante. E’ piuttosto raro riunire sotto lo stesso tetto degli specialisti pro e anti vivisezione. Purtroppo, finita la presentazione dei quattro oratori, la discussione è rapidamente girata a vuoto.
I due ricercatori invitati dal rettorato di UNIGE hanno brillato nel ruolo di valorosi soldati, proferendo un sacco di assurdità per giustificare lo status quo : No, non è possibile fare meglio, siamo top, soprattutto non cambiate niente, grazie.
Sapendo che uno dei due ricercatori è anche titolare della cattedra UNIGE d’insegnamento dei metodi alternativi in cui non accade quel granchè, si capisce meglio l’immobilismo dell’istituzione. Eppure il lancio di questa cattedra nel marzo 2009 era promettente e la Lega si era impegnata a sostenerla per cinque anni. Per la sua inaugurazione, l’auditorium era gremito, ed il Professor Carpentier, decano della facoltà di medicina, dichiarava che era giunta l’ora di « cambiare le mentalità » :
« L’unica risposta possibile per ridurre, addirittura sostituire la sperimentazione animale, è sviluppare alternative più efficaci, spesso meno costose, e che per di più abbinano efficacia ed etica (...) Questa cattedra pertanto non è destinata soltanto a sviluppare nuovi approcci tecnologici ma soprattutto a modificare le mentalità, grazie ad un insegnamento idoneo, ad un lavoro ed un’informazione giorno dopo giorno ». Cinque anni dopo, si scopre che di fatto il suo discorso era soltanto una cortina di fumo.
Quanto al rettorato, che alla base doveva essere partner della conferenza ma che si è dato molto da fare soprattutto per mettere i bastoni tra le ruote degli studenti organizzatori, è ormai appurato che non c’è nulla da aspettarsi da lui.
Al termine della conferenza, il sentimento era che a meno di non obbligarla a farlo, l’università non cambierà mai le sue pratiche. Messaggio ricevuto.

Medias
. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

03.05.2014 : « Peut-on se passer de l'expérimentation animale lors de recherches scientifiques? » Journal Le Courrier (GE)

L’organizzazione della conferenza è stata possibile grazie alla motivazione ed alla perseveranza di un gruppo di studenti di UNIGE. Altre azioni dovrebbero svolgersi nell’autunno 2014.


Iscrivetevi alla nostra

..................................

Con quale alimento nutrite il vostro cane o gatto?

Esistono marche di alimenti non testati sugli animali
»» Segue

..................................

Quale giustificazione alla sperimentazione animale ?
»» Segue

..................................

Sperimentazione animale o metodo di sostituzione?
Con fondi sufficienti e la possibilità per i ricercatori di poter portare avanti una carriera scientifica senza animali, la ricerca medica farebbe progressi rapidi spettacolari. »» Segue

..................................

L'animale non è il modello biologico dell'uomo
Prova clinica di un nuovo farmaco: 6 uomini in ospedale.
»» Segue

..................................

Pubblicare o morire
Un sistema che non favorisce l'innovazione. »» Segue

..................................

Truffa delle pubblicazioni scientifiche
Se vogliono ottenere fondi, gli scienziati che operano negli istituti pubblici devono regolarmente pubblicare i loro lavori su riviste scientifiche.
»» Segue

..................................

Le università e la sperimentazione animale
»» Segue

..................................