DE | FR

search


Kontakt
maps

Links


Fr


De

Ottobre 2013

Quale controllo sulla sperimentazione animale
a Friburgo ?

Il 16 settembre 2009, le organizzazioni AG STG, ATRA e LSCV hanno consegnato al segretariato del Gran Consiglio friburghese oltre 19'000 firme di sostegno alla petizione « No agli esperimenti sulle scimmie all’Università di Friburgo ». Il testo della petizione invitava le autorità ad « abbandonare definitivamente la ricerca medica non solo sulle scimmie ma anche su tutti gli animali », e mirava a « promuovere lo sviluppo di metodi innovativi, senza ricorso agli animali, come per esempio i modelli cellulari, tissutali umani o bioinformatici e sostituire gli esperimenti sugli animali con metodi più etici e più scientifici per la ricerca medica. »

La commissione delle petizioni del Gran Consiglio friburghese ha esaminato una prima volta questa petizione il 12 ottobre 2009. Il 17 marzo 2010, il suo relatore Dominique Butty (PDC/CVP, GL) dichiarava:
« Un esperimento ha dimostrato che scimmie reso rifiutavano per diversi giorni di tirare su una catena per liberare cibo se questa azione inviava una scarica elettrica ad un compagno di cui potevano vedere le convulsioni. Dunque preferivano sopportare la fame piuttosto che assistere alla sofferenza di un simile. Questo esperimento che non è stato svolto all’Università di Friburgo sta comunque a dimostrare il tipo di cose che si possono far subire a questi primati (…) Insieme ai miei eccellenti colleghi, non siamo esperti in materia nè di sperimentazione animale nè di etica scientifica (...) abbiamo chiesto al Consiglio di Stato di pronunciarsi sulle seguenti questioni :

- In che modo il Consiglio di Stato si posiziona rispetto alle critiche formulate ed alle misure rivendicate ?
- Qual è la parte di esperimenti che fanno capo a ricerche fondamentali proprie all’Università di Friburgo e quale quella che corrisponde alla verifica o alla reiterazione di esperimenti già svolti altrove? (…)
- In che modo il Consiglio di Stato si posiziona rispetto all’apparente contraddizione tra i valori umanisti difesi dall’Università di Friburgo ed il proseguimento di sperimentazioni su scimmie in seno a questa stessa università »?

Il 13 dicembre 2011, il Consiglio di Stato consegnava il suo rapporto (fr) (de). In preambolo, richiamava « che il quadro giuridico svizzero relativo alla sperimentazione animale è particolarmente vincolante, ciò che risponde alle preoccupazioni dei cittadini »Basandosi poi sulla perizia « per la presentazione delle questioni prettamente etiche strettamente connesse alla sperimentazione animale » dei professori Alex Mauron e Samia Hurst dell’Istituto di etica biomedica dell’Università di Ginevra, i cui pareri favorevoli alla sperimentazione animale sono comunque ben noti (fr) (de), garantiva ancora che i ricercatori dell’Università di Friburgo « non solo si conformano ben inteso alle prescrizioni legali ma contribuiscono anche agli sforzi volti a ridurre la sperimentazione animale, quando possibile, facendo ricorso a metodi in vitro o a modelli unicellulari o alla modellizzazione informatica. Attuano dunque la prassi detta delle 3R il cui scopo è la riduzione del numero di animali utilizzati, l’affinamento delle metodologie per ottimizzare gli esperimenti e ridurre i disagi di questi ultimi, nonchè la sostituzione del modello animale con altri modelli ogni volta che ciò è realizzabile ».

Tutto andava dunque per il meglio. I cittadini potevano essere rassicurati quanto alle buone pratiche in vigore in questa istituzione.

Con l’utilizzazione nel 2012 di 12’385 animali all’anno per la sperimentazione animale, il cantone di Friburgo sembra modesto a fronte dei 100'000 animali utilizzati da Berna o Zurigo, o dei 200'000 animali utilizzati dalle ditte farmaceutiche basilesi.
Eppure il cantone di Friburgo è l’unico insieme a Basilea Città e Zurigo ad utilizzare scimmie, gatti e cani nei suoi laboratori. Centinaia di cani e gatti sono così detenuti nel comune di Saint Aubin, per esperimenti portati avanti da Novartis. In questo centro, gli animali vengono infettati per poi iniettarvi parassiti. Sui 4'656 cani, gatti e scimmie utilizzati l’anno scorso in tutta  la Svizzera, il cantone di Friburgo ne ha utilizzati più di un migliaio a fini sperimentali (785 cani, 229 gatti e 21 primati sono stati utilizzati a Friburgo nel 2012).

Ridotti al minimo i controlli degli esperimenti

Nel 2012, il veterinario cantonale ha rilasciato 49 autorizzazioni per nuove sperimentazioni animali. A seguito di quali perizie ed a quali condizioni?
Il Consiglio di Stato afferma che l’Università rispetta la legislazione. Su cosa poggia questa asserzione quando si legge sul rapporto di attività degli affari veterinari (P.32) che nel 2012 sono stati effettuati soltanto 4 controlli?
4 controlli allorchè nel cantone erano in corso 103 esperimenti. Ciò non sta soltanto a dimostrare l’attività minimalista dell’autorità ma per di più non rispetta nemmeno il minimo previsto dalla legislazione federale: il controllo annuo di tutti i centri di detenzione di animali da laboratorio (art. 216, cpv. 1 OPAn) e un quinto degli esperimenti in corso (art. 216, cpv. 3 OPAn).

Ciò significa che nel 2012, l’autorità cantonale avrebbe dovuto controllare come minimo 21 esperimenti e tutti i centri di detenzione di animali da laboratorio.

L’amministrazione federale è intervenuta per richiamare le autorità all’ordine ? No. Ma come l’ha asserito il Consiglio di Stato, tutto è sotto controllo.

. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

Articoli correlati : »» 10 giugno 2013 - Per un vero controllo della sperimentazione animale a Friburgo

 


Iscrivetevi alla nostra

..................................

Con quale alimento nutrite il vostro cane o gatto?

Esistono marche di alimenti non testati sugli animali
»» Segue

..................................

Quale giustificazione alla sperimentazione animale ?
»» Segue

..................................

Sperimentazione animale o metodo di sostituzione?
Con fondi sufficienti e la possibilità per i ricercatori di poter portare avanti una carriera scientifica senza animali, la ricerca medica farebbe progressi rapidi spettacolari. »» Segue

..................................

L'animale non è il modello biologico dell'uomo
Prova clinica di un nuovo farmaco: 6 uomini in ospedale.
»» Segue

..................................

Pubblicare o morire
Un sistema che non favorisce l'innovazione. »» Segue

..................................

Truffa delle pubblicazioni scientifiche
Se vogliono ottenere fondi, gli scienziati che operano negli istituti pubblici devono regolarmente pubblicare i loro lavori su riviste scientifiche.
»» Segue

..................................

Le università e la sperimentazione animale
»» Segue

..................................