DE | FR

search


Kontakt
maps

Links


Fr


De

Aggiornamento: giugno 2013

I tipi di test praticati sugli animali

I test sugli animali mirano principalmente a valutare le proprietà e la tossicità dei prodotti o ingredienti che li compongono.

Test sulle proprietà di un nuovo prodotto : ad esempio si studiano le proprietà di assorbimento di una nuova crema, la capacità coprente di un rossetto (test effettuati generalmente sul retto dei conigli!). Un numero crescente di fabbricanti ricorrono a volontari umani per questi studi, dopo che i test di tossicità hanno escluso qualsiasi possibile pericolo per i partecipanti.

I conigli ed i roditori sono gli animali più utilizzati per testare i cosmetici

Test di tossicità per un nuovo prodotto : Questi test sono generalmente imposti dalla legge, per ogni sostanza nuova che rientra nella composizione di un prodotto finito.
Fin dai primi anni 2000, l’utilizzazione di nuove tecnologie ha contribuito allo sviluppo di nuovi metodi sostitutivi con risultati sempre più probanti. La maggior parte dei test di tossicità possono essere realizzati su modelli in vitro, utilizzando colture di tessuti o cellule umane.
Purtroppo solo alle aziende insediate nei paesi membri dell’Unione europea viene fatto obbligo di ricorrere a questi test in vitro.
Benchè l’utilizzazione del modello in vitro sia più sicura ed economica, molti fabbricanti tuttora preferiscono effettuare questi test di tossicità sugli animali, in parte perchè molti di loro dispongono di stabulari e persone addette a queste incombenze.

. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

Fra i test di tossicità effettuati sugli animali, eccone tre praticati tuttora, senza anestesia :

Il test di irritazione oculare serve a determinare se le sostanze che possono essere applicate intorno o all’interno dell’occhio possono causare un’irritazione o lesioni. Dopo l’applicazione della sostanza da testare, le reazioni dell’occhio sono osservate ed annotate secondo l’intensità delle diverse reazioni: palpebra tumefatta, iride infiammato, cornea ulcerata o addirittura se l’animale è diventato cieco da quest’occhio.

Il test di irritazione cutanea serve a determinare se le sostanze possono essere localmente irritanti per la pelle. Il pelo dell’animale viene raso su una determinata superficie. La sostanza da testare viene applicata sulla pelle e si osservano gli effetti nei giorni successivi.

La fototossicità è definita come una reazione tossica provocata da una prima esposizione della pelle a determinati prodotti chimici, seguita da un’esposizione alla luce oppure mediante l’irradiazione della pelle dopo somministrazione di un prodotto chimico per via sistemica.
Questo test viene utilizzato per testare le sostanze chimiche che entrano nella composizione delle creme solari. Gli animali sono spalmati di crema poi esposti sotto queste lampade fino a quando la pelle non è ustionata.


Iscrivetevi alla nostra

News

Febbraio 2016

Test su animali per i prodotti cosmetici prossimamente vietati in Corea del Sud

La Corea del Sud mira al divieto di tutti i test sugli animali per la fabbricazione di prodotti cosmetici nel 2018. Il divieto riguarderà sia i prodotti finiti che gli ingredienti che entrano nella composizione dei prodotti.
Questo tipo di divieto per il momento vige soltanto in seno all’Unione europea, in Israele, Norvegia e Nuova Zelanda.

..................................

Novità - Una beauty box composta da cosmetici non testati sugli animali e vegan
»» Leggere


..................................
..................................

Test sugli animali per l’elaborazione e la fabbricazione di prodotti cosmetici

La situazione in Svizzera e nel mondo
»» Leggere


 

 

Tipi di test praticati sugli animali
»» Leggere

Cosmetici  : cocktail chimici !

Per capire meglio l’elenco degli ingredienti dei cosmetici
»» Leggere