DE | FR

search


Kontakt
maps

Links


Fr


De

Animalia e salone Bio a Evian

La Lega ha tenuto il suo stand i week-end del 25 e 26 settembre 2010 alla 9a festa del Bio a Evian (F) ed il 16 e 17 ottobre 2010 al 16° Salone internazionale degli animali di compagnia – Animalia - nel Palazzo Beaulieu a Losanna (VD).

Animalia 2010

Abbiamo potuto allestire uno stand a Evian grazie a Eugène Herrero della ditta Callyopé che ci ha generosamente offerto uno spazio. Sabato pomeriggio, Marie Berger dell’associazione Oïkos Kaï Bios ha condiviso il nostro stand e ci ha aiutati a far firmare un gran numero di petizioni, segnatamente quella contro gli esperimenti in Alta Savoia (F) sui lemuri nel Biopark di Archamps. È tuttora possibile firmare questa petizione on-line a partire dal seguente indirizzo: http://oikoskaibios.monsite-orange.fr
Quanto al nostro stand a Animalia, oltre allo spazio dedicato ai prodotti cosmetici non testati sugli animali, abbiamo esposto parte dei progetti ricevuti in occasione del nostro concorso di manifesti « Per la sostituzione delle sperimentazioni animali con nuovi metodi sostitutivi ».

Abbiamo raccolto circa 2000 firme durante ANIMALIA per le petizioni seguenti:

« No all’importazione di prodotti di foche in Svizzera ! »

« Sperimentazione animale: per il diritto all’obiezione di coscienza »
Lanciata dalla Fondazione Bardot, la petizione intende conferire il diritto agli studenti in Francia di rifiutare le dissezioni di animali e di utilizzare al loro posto, modelli sostitutivi. In Italia, una legge consente già ora agli studenti di formarsi senza utilizzare animali. Gli studenti francesi invece sono ancora severamente sanzionati quando rifiutano di procedere a dissezioni. Eppure già da tempo è dimostrato che gli studenti che si avvalgono di metodi sostitutivi, sviluppano le stesse attitudini e conoscenze degli studenti che tuttora sezionano animali. Conservare la pratica delle dissezioni, in molti casi, corrisponde ad una volontà chiara del corpo insegnante di desensibilizzare, non appena possibile, questi futuri ricercatori quanto alla sorte del loro futuro « materiale di lavoro ».

« Sì ad una giornata vegetariana alla settimana »
Lanciata dal collettivo Végésanté, la petizione mira ad istituire nel cantone di Vaud una giornata vegetariana settimanale nei ristoranti del settore pubblico (ospedali, mense scolastiche, ecc.), invitando nel contempo il settore privato a seguire l’esempio. L’idea della giornata settimanale si fonda sugli argomenti attuali contro il consumo di carne e prodotti animali. Tra questi argomenti, ritroviamo la problematica ambientale (inquinamento dell’aria, dell’acqua, spreco di energia, deforestazione), la problematica sociale (produzione di cereali nel Sud per alimentare il bestiame del Nord), la problematica della salute (rischi connessi al consumo di carne), la questione animale (55 miliardi di animali terrestri e 150 milioni di tonnellate di pesci uccisi ogni anno) ecc.
Informazioni di fondo sono disponibili sul blog http://vegesante.over-blog.com

Cosce di rana  « No grazie! Non nel mio piatto »
Petizione contro il consumo di cosce di rana lanciata in particolare dalla LSCV nel giugno 2010. La petizione può essere scaricata dal nostro sito Internet.
A tutt’oggi abbiamo raccolto 4’000 firme ed ogni giorno riceviamo nuovi fogli di firme. Grazie a tutti coloro che si sono già impegnati a sostenere la nostra petizione. Se non l’avete ancora firmata, fatelo e fate circolare la petizione intorno a voi. Soltanto un gran numero di firme potrà avere un effetto sul nostro Parlamento e motivarlo ad agire nel senso delle nostre rivendicazioni.

« No al massacro di gatti e cani in Ucraina »
La petizione lanciata nel 2009 da SOS Chats Noraigue intende por termine allo sterminio di decine di migliaia di gatti e cani randagi da parte delle autorità ucraine in vista dell’organizzazione dell’Euro 2012. All’origine di questa azione c’è una video diffusa su Internet in cui si vede un cane vivo gettato in un camion della spazzatura. Diverse migliaia di firme sono già state trasmesse all’UEFA affinchè intervenga presso il governo di questo paese.

Un grazie di cuore a Wanda e Anastasia di Neuchâtel per il loro aiuto sullo stand di Animalia.
Grazie anche a Sylvie de Benoît, Laurianne e Fabrice per aver tenuto il nostro stand domenica.

Un grazie di cuore a Laurianne - Evian 2010

Accanto allo stand della Lega al salone Bio di Evian, lo stand « Pérou amitié solidarité » che consente di fare da padrino a bambini peruviani. L’associazione presentava anche le attività dell’agenzia di viaggi « Vision du monde ». Organizzata dal 1993 sotto forma di associazione, l’agenzia è membro dell’ATES (Associazione per il turismo equo e solidale). Organizza viaggi che sostengono progetti sociali o culturali in Europa, Asia, Africa ed America del sud, e versa il 3% del prezzo di ogni viaggio ad un fondo di sviluppo destinato a sostenere progetti locali.

Per ulteriori informazioni: www.perouamitiesolidarite.org www.visiondumonde.org


Iscrivetevi alla nostra

. . . . . . . . . . . . .

Svizzera - Petizione per la castrazione obbligatoria dei gatti lasciati circolare liberamente

L’organizzazione per la protezione degli animali NetAP e la fondazione Stiftung für das Tier im Recht (TIR) così come le organizzazioni partecipanti e gli firmatari, chiedono al consiglio federale e al parlamento, di introdurre la castrazione obbligatoria per i gatti lasciati circolare liberamente, con il fine di frenare la crescita eccessiva e quindi ridurre la sofferenza dei gatti in Svizzera.

»» Firmate la petizione

. . . . . . . . . . . . .

Ripuliamo l'Europa dalla crudeltà

»» Firmate la petizione

. . . . . . . . . . . . .


Azioni 2016

La loro vita, la loro sofferenza
Come puoi aiutarli

»» Segue

. . . . . . . . . . . . .