DE | FR

search


Kontakt
maps

Links


Fr


De

Petizione - Ripuliamo l'Europa dalla crudeltà

Le aziende aderenti allo standard “stop ai test su animali” hanno dimostrato come sia possibile commercializzare i detersivi senza effettuare o commissionare test su animali. Nonostante ciò moltissimi animali tra cui conigli, cavie, ratti e topi continuano a soffrire e morire per testare ingredienti che finiscono ogni giorno nei comuni detergenti che abbiamo nelle nostre case come detersivi per pavimenti, deodoranti per ambienti e capsule per lavastoviglie.

Dopo anni di lotta, nata proprio con una raccolta firme, siamo riusciti a ottenere il divieto europeo di testare sugli animali gli ingredienti per la produzione di cosmetici e di vietarne l’importazione. Ora è il momento di far estendere questo divieto anche ai prodotti di detergenza della casa.

Al Parlamento Europeo

I sottoscritti

chiedono al Parlamento europeo di intraprendere una politica concreta per vietare la sperimentazione sugli animali per tutti i prodotti di detergenza per la casa, come già fatto per i prodotti cosmetici.

Lancio della petizione: Agosto 2015. Termine per la raccolta delle firme: -
Sono abilitate a firmare una petizione tutte le persone senza distinzione di indirizzo, nazionalità o età.

Petizione pdf
»» 10 firma

»» Petizione online

Grazie!


Iscrivetevi alla nostra

. . . . . . . . . . . . .

Svizzera - Petizione per la castrazione obbligatoria dei gatti lasciati circolare liberamente

L’organizzazione per la protezione degli animali NetAP e la fondazione Stiftung für das Tier im Recht (TIR) così come le organizzazioni partecipanti e gli firmatari, chiedono al consiglio federale e al parlamento, di introdurre la castrazione obbligatoria per i gatti lasciati circolare liberamente, con il fine di frenare la crescita eccessiva e quindi ridurre la sofferenza dei gatti in Svizzera.

»» Firmate la petizione

. . . . . . . . . . . . .

Ripuliamo l'Europa dalla crudeltà

»» Firmate la petizione

. . . . . . . . . . . . .


Azioni 2016

La loro vita, la loro sofferenza
Come puoi aiutarli

»» Segue

. . . . . . . . . . . . .