DE | FR

search


Kontakt
maps

Links


Fr


De

Novembre 2016

Per una fiera Automnales senza crudeltà animale

Ogni anno, nel mese di novembre, questa grande fiera popolare di Palexpo, vicino all’aeroporto di Ginevra, attira un centinaio di migliaia di visitatori che vagano da uno stand di spremilimoni automatici ad uno di aspirapolvere miracolosi. Si trova di tutto tra i 500 espositori. Persino pellicce provenienti da animali scuoiati vivi o fegati di anatre ingozzate fino a farle star male.

Happening contro la crudeltà

Durante tutta la fiera Automnales dall’11 al 20 novembre 2016, sono stati organizzati happening in diversi punti del centro città di Ginevra per denunciare la presenza di questi prodotti nella fiera. Diverse azioni statiche hanno permesso ai passanti di vedere un video in cui erano filmate le condizioni di detenzione e di uccisione degli animali utilizzati per la loro pelliccia. I passanti hanno potuto condividere la sorpresa ed il disgusto che hanno provato constatando che ancora oggi la produzione di pelliccia infligge sofferenze inimmaginabili agli animali. Sono stati distribuiti migliaia di flyer informativi relativamente agli stand di pelliccia e foie gras presenti alla fiera Automnales.

Invitata, per lettera, il 7 e 14 novembre 2016, ad incontrarci per una discussione, la direttrice di Automnales Laurence Brenner inizialmente ha preferito ignorarci. Dunque alcuni militanti si sono recati direttamente alla fiera il 19 novembre per consegnarle personalmente le 25'000 firme della petizione « Pour des Automnales sans cruauté animale ». Qualche giorno dopo abbiamo ricevuto una lettera di Palexpo che ci vietava di pubblicare le foto che ritraevano la consegna della petizione, foto scattate in uno spazio « privato » della fiera.

Lo Stato non deve promuovere pratiche illegali in Svizzera

Era chiaro fin dall’inizio che non c’era da aspettarsi granchè dalla direzione di Palexpo. Lo Stato di Ginevra ne è l’azionista principale, e dunque è stata lanciata una seconda petizione durante gli happening, indirizzata questa volta al Consiglio di Stato ed ai deputati del Gran Consiglio ginevrino. Le 880 firme raccolte per la strada nel giro di pochi giorni sono state depositate presso la segreteria del Gran Consiglio il 25 novembre. Il nostro obiettivo: introdurre nel regolamento di Palexpo una nuova disposizione vincolante mirata a vietare, su tutto il sito di Palexpo, la promozione e la vendita di qualsiasi articolo contenente materie animali provenienti da modi di produzione contrari alle disposizioni legali vigenti nel nostro paese.

Dovremmo essere prossimamente sentiti dalla commissione delle petizioni del Gran Consiglio ginevrino. Questa campagna per Automnales senza crudeltà animale è soltanto agli inizi. Un immenso grazie alla quindicina di militanti che hanno sostenuto queste azioni e che si sono avvicendati per partecipare agli happening.

Produzione vietata e libertà di commercio

E’ uno dei paradossi della nostra legislazione : vietare la fabbricazione di un prodotto per motivi di crudeltà, autorizzandone nel contempo la vendità invocando la libertà del commercio. La direttrice di Automnales si avvale di questa argomentazione per giustificare la presenza di una decina di stand che vendono pellicce e foie gras. L’économia prevale sull’etica. Solo che in questo caso specifico, lo Stato di Ginevra è l’azionista maggioritario della società Palexpo. L’insieme delle hall espositive è stato finanziato dai contribuenti ginevrini negli anni 80, prima che il Gran Consiglio votasse nel 2007 una legge che ne trasferiva la gestione ad una società anonima creata dallo Stato, che deve obbligatoriamente rimanerne l’azionista maggioritario.


Iscrivetevi alla nostra

. . . . . . . . . . . . .

Svizzera - Petizione per la castrazione obbligatoria dei gatti lasciati circolare liberamente

L’organizzazione per la protezione degli animali NetAP e la fondazione Stiftung für das Tier im Recht (TIR) così come le organizzazioni partecipanti e gli firmatari, chiedono al consiglio federale e al parlamento, di introdurre la castrazione obbligatoria per i gatti lasciati circolare liberamente, con il fine di frenare la crescita eccessiva e quindi ridurre la sofferenza dei gatti in Svizzera.

»» Firmate la petizione

. . . . . . . . . . . . .

Ripuliamo l'Europa dalla crudeltà

»» Firmate la petizione

. . . . . . . . . . . . .


Azioni 2016

La loro vita, la loro sofferenza
Come puoi aiutarli

»» Segue

. . . . . . . . . . . . .