DE | FR

search


Kontakt
maps

Links


Fr


De

Settimana di azione ed informazione contro il Botox in diversi paesi europei

Le organizzazioni membro della Coalizione europea per la fine della sperimentazione animale (ECEAE) organizzeranno una settimana di azione in diversi paesi in tutta Europa, per ricordare le terribili sofferenze inflitte ogni anno a centinaia di migliaia di animali per la fabbricazione di prodotti anti-rughe a base di tossina botulinica, più conosciuti sotto il nome generico di « Botox ».

»» ECEAE Campain STOP BOTOX

.............................................................................................................................................
.............................................................................................................................................
.............................................................................................................................................



Resoconto della Campagna Botox Action Week di luglio 2013

Anche quest’anno la maggior parte delle organizzazioni membro dell’ECEAE hanno preso parte a questa settimana di azione contro i test sugli animali per la produzione del Botox. Sono stati allestiti numerosi stand nelle principali città europee ed in Svizzera. L’associazione belga Gaia aveva indetto un’azione « colpo di telefono », durante la quale volontari e collaboratori dell’associazione avevano bombardato di chiamate la filiale della IPSEN in Belgio.

IPSEN annuncia la fine dei test sugli animali per il Botox

A quanto pare le campagne cominciano a dare frutti, visto che il 14 novembre 2013, IPSEN annunciava a Gaia l’utilizzazione di un test in vitro in sostituzione degli animali entro la fine del 2014.
Naturalmente questa notizia va accolta con soddisfazione. Sussistono però molte incertezze quanto alle reali intenzioni della IPSEN. Non è impossibile infatti che questa azienda abbia fatto questo annuncio per placare le azioni dirette contro di lei. Peraltro, che un test in vitro possa essere convalidato dalle autorità internazionali in così breve tempo sembra poco realistico. Comunque sia, speriamo di cuore che la IPSEN onorerà gli impegni assunti e porrà pertanto termine alla morte atroce di decine di migliaia di topi ogni anno.

.....................................................................

Comunicato stampa

Botox Action Week – No ai test crudeli sugli animali



Settimana di azione ed informazione contro il Botox in diversi paesi europei

A partire dal 22 luglio 2013, le organizzazioni membro della Coalizione europea per la fine della sperimentazione animale (ECEAE) organizzeranno una settimana di azione in diversi paesi in tutta Europa, per ricordare le terribili sofferenze inflitte ogni anno a centinaia di migliaia di animali per la fabbricazione di prodotti anti-rughe a base di tossina botulinica, più conosciuti sotto il nome generico di « Botox ». »» Segue

.............................................................................................................................................
.............................................................................................................................................
.............................................................................................................................................

Botox Action Day – Giornate d’azione attorno al Botox in 15 paesi europei

Il 17 luglio, le organizzazioni membro della Coalizione Europea per la fine della sperimentazione animale (ECEAE) terranno una giornata di azione in 15 paesi di tutta Europa per esortare le ditta tedesca Merz e la ditta britannica Ipsen a cessare di avvelenare animali per testare i loro prodotti a base di tossina botulica. »» Segue

 


Iscrivetevi alla nostra

. . . . . . . . . . . . .

Svizzera - Petizione per la castrazione obbligatoria dei gatti lasciati circolare liberamente

L’organizzazione per la protezione degli animali NetAP e la fondazione Stiftung für das Tier im Recht (TIR) così come le organizzazioni partecipanti e gli firmatari, chiedono al consiglio federale e al parlamento, di introdurre la castrazione obbligatoria per i gatti lasciati circolare liberamente, con il fine di frenare la crescita eccessiva e quindi ridurre la sofferenza dei gatti in Svizzera.

»» Firmate la petizione

. . . . . . . . . . . . .

Ripuliamo l'Europa dalla crudeltà

»» Firmate la petizione

. . . . . . . . . . . . .


Azioni 2016

La loro vita, la loro sofferenza
Come puoi aiutarli

»» Segue

. . . . . . . . . . . . .